Con un tour di ½ giornata o dell’intera giornata offro ai miei clienti la possibilità di scoprire maestose scogliere, grotte nascoste dall’azzurro del mare e calette silenziose e incontaminate. Un modo di ammirare Polignano da un altro punto di vista percorrendo le sue coste lasciandosi cullare dalle sue onde e dalle sue acque cristalline.

Le escursioni delle grotte completate da un piacevole bagno e dalla degustazione di un aperitivo farcito da prodotti tipici e un tramonto mozzafiato da ricordare, sapranno trasformare la vostra gita in barca in un’esperienza indimenticabile.

Le numerose grotte, gli spettacolari anfratti e le lame, sono le bellezze naturali più singolari del paesaggio polignanese. Tra le insenature che hanno sbocco sulla costa alta e frastagliata la più nota è Lama Monachile. Girando in barca ci si può avventurare verso grotta del Guardiano, grotta delle Rondinelle, quella dei Colombi e quella dei Ladroni.

Tra tutte la “grotta Ardito” spicca per la rara bellezza. La più suggestiva, ritenuta la “regina”, è la grotta Palazzese o Grotta del Palazzo, chiamata così da quando i marchesi Leto, feudatari di Polignano, la inclusero agli inizi del XVIII secolo nei beni della famiglia, la grotta Palazzese rappresenta un po’ l’emblema cittadino. Si può accedere alla grotta sia da terra, attraverso una stretta scalinata scavata artificialmente nella roccia su commissione della famiglia dei marchesi Leto, sia dal mare tramite due portali naturali che si allargano all’interno per congiungersi nell’ampia caverna centrale. Sono circa quaranta le grotte marine, molte delle quali le si può apprezzare in barca.

La costa di Polignano a Mare è inoltre disseminata di caratteristiche calette.

Queste insenature rocciose costituivano sin dall’antichità porticcioli e rifugi naturali per le piccole imbarcazioni di pescatori.

La tipicità di queste calette è rappresentata dalla presenza di ciottoli, di sassolini di dimensioni molto piccole e di scogli che si adagiano dolcemente nelle acque cristalline del nostro mare.

Le più note e frequentate sono Ponte dei Lapilli, Cala Paura, Grottone, Pietregea e tutto il tratto di costa compreso tra lo Scoglio dell’Eremita e Torre Incina.

 

Torna indietro